Warning: get_object_vars() expects parameter 1 to be object, boolean given in /home/pastena/public_html/Class/SocialNetworks.class.php on line 118
Vincenzo Pastena - Italia dei Valori Succivo

''Giù le mani da Teverolaccio'' il nuovo slogan dell'IDV di Succivo

14/01/2010

L’Italia dei Valori di Succivo chiarisce alcuni punti fondamentali e risponde alle illazioni rivolte all’assessore Vincenzo Pastena in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale previsto per lo scorso lunedì 14 Dicembre, ma rinviato.

Sono stato accusato – ha precisato Vincenzo Pastena, assessore ai lavori pubblici ed all’urbanistica, – di non essere arrivato in tempo alla seduta dell’ultimo Consiglio Comunale. Ci tengo a precisare innanzitutto che non ero, certo, l’unico assente al momento della conta. Come me non erano presenti né il Sindaco Franco Papa né l’Assessore Antonio D’Errico, considerato, anche, che il Capogruppo Consiliare, Lampitell Gaetano, era già presente nel civico consesso.

Ma, oltre a questo dato di fatto, ciò che bisogna sottolineare è che, più volte, ho messo in evidenza la mia difficoltà di essere presente e puntuale nei giorni dispari alle ore 18 visto che, nell’esercizio della mia professione di avvocato, ricevo i clienti proprio in quei giorni e a quell’ora e, paradossalmente, è già la seconda volta che il Consiglio Comunale viene convocato il Lunedì alle 18. Ma certo che si tratti solo ed esclusivamente di una coincidenza, non posso non evidenziare che è strano accusare di non essere presente deliberatamente chi, come me, avrebbe avuto tutto l’interesse ad esserlo e di discutere dell’argomento riguardante la gestione del casale di Teverolaccio previsto, appunto, dal consiglio comunale in questione.

Purtroppo però – ha continuato Pastena - il Consiglio è stato convocato senza alcuna riunione di maggioranza, cosa che ha impedito, a me e a tutti gli altri, di conoscere le proposte di delibera di cui si sarebbe discusso”.

Riguardo all’argomento più importante, relativo al Casale di Teverolaccio, Pastena ha precisato che “A questo proposito, già nella mattinata di lunedì, avevo richiesto al segretario comunale un parere di legittimità e proposto un’alternativa modificando un’unica riga della suddetta delibera.

Ho precisato, infatti, che al Casale si possano svolgere tutte le attività ad eccezione “della somministrazione di alimenti e bevande alcoliche e non”.

E questo in coerenza con i valori su cui si fonda da sempre il nostro partito.

Già nel documento da noi redatto lo scorso mese di giugno avevamo precisato, infatti, che il Casale, così come tutte le altre strutture pubbliche, devono essere gestite con trasparenza e con bandi pubblici. Tra l’altro la legge prevede che l’affidamento di qualunque bene suscettibile di valutazione economica debba prevedere un bando o una procedura di evidenza pubblica.

E, la nostra convinzione, si basa sulla idea della Corte di Giustizia della Comunità Europea per  cui l’assenza di fini di lucro non esclude che il soggetto che gestisce un bene pubblico eserciti un’attività economica in concorrenza con altri operatori.

Se il progetto Terra Felix di Legambiente che noi abbiamo condiviso fin dall’inizio, poiché convinti della sua eccellenza e pregnanza sociale, non è più fondato, però, su attività culturali ma trova la sua base fondamentale in un’ attività di ristorazione, questo fa sì che si trasformi in un’attività economica a tutti gli effetti. 

E’ per questo che l’IDV non vede perché non si debba prevedere un bando pubblico per la gestione del Casale e perché chi lo gestirà non debba pagare un canone al Comune.

Non dobbiamo dimenticare, tra l’altro, che il nostro campo sportivo versa tutt’ oggi in uno stato di abbandono e che l’organo preposto, senza alcuna richiesta espressa,di sua iniziativa ha emesso un parere di illegittimità sull’affidamento a chi voleva pagare un canone di novemila euro, solo per un vizio di forma, dopo l’esperimento di tre bandi di gara e di procedura di pubblica evidenza, e che questo fa sì che i cittadini abbiano sulle spalle le spese di un bene pubblico ormai degradato. Non vediamo, dunque, perché il Casale, che è un bene ben più importante, debba essere destinato alla ristorazione senza che, chi lo gestisce e garantisce lo stipendio ai dipendenti, debba versare alcuna somma al comune.

L’IDV sostiene invece la necessità che sia una Fondazione, costituita ad hoc per il Casale di Teverolaccio, con una partecipazione di quote che resterà per il 51% in capo all’Ente Comune a garantire la gestione unitaria di un bene e che solleciti la partecipazione per il restante 49% di chiunque ne abbia interesse.

Leggendo dunque gli avvenimenti – ha concluso Pastena - è chiaro che l’IDV aveva tutto l’interesse ad essere presente all’ultimo consiglio comunale e a discutere dell’argomento..

Si è trattato solo ed esclusivamente di una spiacevole coincidenza”. 

Categoria: Comunicati stampa

Vincenzo Pastena nuovo assessore all'Urbanistica e ai Lavori Pubblici

27/10/2009

Grande soddisfazione per l’Italia dei Valori in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale, convocato lo scorso 30 settembre per il rinnovo della giunta comunale. Oltre all’ingresso all’interno del gruppo consiliare di un nuovo esponente del partito, Gaetano Lampitelli, c’è stata l’assegnazione dell’assessorato all’urbanistica e ai lavori pubblici a Vincenzo Pastena, ex assessore alla cultura e allo sport.

Importante traguardo, dunque, per un partito dal grande peso politico che rappresenta a Succivo un terzo dei voti che, nelle passate elezioni, hanno portato alla vittoria della lista capeggiata da Franco Papa.

E la scelta dell’avv. Vincenzo Pastena non è stata, certo, una scelta casuale in quanto l’Italia dei Valori potrà, attraverso questa nomina, garantire trasparenza, pulizia ed onestà ad un assessorato tanto importante quanto delicato. La personalità, il modo di fare, il trascorso politico e privato dell’avv. Pastena rappresentano una garanzia che il partito non ha potuto trascurare e sottovalutare e che hanno portato alla sua nuova nomina. Condivisione, partecipazione, trasparenza sono stati i pilastri principali su cui Pastena ha fondato le tante iniziative messe in atto nell’arco dei passati due anni e mezzo nel campo della cultura e dello sport e tante, dunque, anche le aspettative per il nuovo assessorato.

Sono onorato – ha dichiarato entusiasta Vincenzo Pastenadella fiducia che in me è stata riposta anche in questa occasione e, ovviamente, orgoglioso di poter rappresentare il mio partito con la stessa voglia di fare e lo stesso spirito di sacrificio con cui ho lavorato fino ad ora. Non posso non ringraziare tutte le associazioni che, in questi anni, sono state al mio fianco e che, con la loro preziosa e fattiva collaborazione, hanno garantito il successo delle iniziative che abbiamo realizzato. Ultima, in ordine di tempo, la serie di incontri intitolati “Ciclo per la legalità. Armati di sola penna” che ha portato nel nostro paese autori quali Rosaria Capacchione, Raffaele Cantone e tanti altri. Ma anche la festa al casale di Teverolaccio, l’Atellana festival, la sfilata di carnevale, un libro un vino, un cavallo per amico e tante altre le iniziative che, con il mio assessorato, sono diventate un appuntamento immancabile per la cittadinanza e che auspico continuino ad esserlo anche nei prossimi anni.

E in questi giorni – ha continuato -  sono già a lavoro per la stesura del programma relativo al mio nuovo assessorato e che prevede, tra l’altro, la creazione della commissione edilizia con funzioni esclusivamente consultive, la realizzazione di un project financing per la costruzione di una piscina comunale coperta e il completamento del campo di calcio.

Pastena ha poi spiegato che “in questa che rappresenta la fase di tesseramento per l’Italia dei Valori, la sede comunale e quella del partito saranno aperte a chiunque voglia ricevere informazioni o esternare esigenze relative all’urbanistica e ai lavori pubblici.

La politica – ha poi concluso -  è innanzitutto trasparenza, condivisione e partecipazione e, portarla nelle case della gente,  è stato e continuerà ad essere il mio principale obiettivo”.

Categoria: Comunicati stampa

La Politica della Pizza

27/10/2009

In seguito al Consiglio Comunale convocato lo scorso 30 settembre per il rinnovo della giunta comunale, la sezione locale dell’Italia dei Valori, prendendo spunto da alcune dichiarazioni fatte proprio in quell’occasione dal dott. Iovinelli, capogruppo dell’opposizione, ha realizzato e fatto circolare un video intitolato “La politica della pizza”.

Il nostro scopo – ha precisato l’Avv. Vincenzo Pastena, nominato nel corso dello stesso consiglio nuovo assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici – non è mai stato assolutamente quello di fare ironia o deridere il dott. Iovinelli. La realizzazione di questo video si pone semplicemente l’obiettivo di mettere in evidenza quanto siano gravi ed equivocabili le sue dichiarazioni stigmatizzandole ed enfatizzandole attraverso le immagini.

Paragonare la politica ad una pizza e i politici a dei “mangiatori” della stessa, significa inevitabilmente alimentare l’idea della gente comune che la politica sia un’attività volta solo ed esclusivamente all’interesse personale. Una similitudine sbagliata, equivoca, dunque – ha continuato Pastena –  che doveva essere necessariamente messa in discussione e abbiamo pensato che, il modo più giusto per farlo, fosse un video che entrasse nelle case dei nostri concittadini.

In un momento importante come questo non si può fare cattiva informazione, o meglio disinformazione. Bisogna piuttosto educare i cittadini al rispetto per la politica che, altro non è, che un’attività che ci mette al servizio della comunità e che ci impone di fare tutto ciò che possiamo nell’interesse della gente.

L’Italia dei Valori – ha poi concluso - si fonda da sempre sulla convinzione che la politica è innanzitutto trasparenza, condivisione, partecipazione, onestà e che essa non può e non deve escludere i cittadini perché, proprio loro, sono i principali protagonisti e sono le loro esigenze che, noi politici, dobbiamo porre sempre in primo piano.

Questa, e solo questa, è l’immagine della politica che bisogna trasmettere affinché noi politici possiamo lavorare insieme ai cittadini per il bene comune”.

Categoria: Aggiornamenti
Tag: Video 

La politica è on-line, e da oggi anche su Facebook

06/07/2009

La politica è online

E' stato aperto oggi il nuovo canale di discussione e condivisione online del circolo succivese di Italia dei Valori su Facebook, il social network certamente più usato da sempre.

Nella pagina della sezione saranno condivisi, su tutto, i video dei Consigli Comunali del progetto Succivo Trasparente, ma anche fotografie ed informazioni relative alla nostra sezione locale, oltre a riportare gli aggiornamenti del nostro sito web. L'area discussione sarà sempre disponibile e saremo aperti a qualsiasi critica o suggerimento sul progetto di lavoro che stiamo portando avanti e che ci auguriamo di proseguire insieme.

Informati e partecipa alla vita politica del nostro Comune.
Guarda, Condividi e Commenta.

Categoria: Aggiornamenti

Solo per giustizia, Raffaele Cantone per l'ultimo appuntamento del Ciclo per la Legalità

06/07/2009

Quinto ed ultimo appuntamento per questa prima edizione del Ciclo per la Legalità - Armati di sola penna. Mercoledì 8 luglio alle 19.30 puntuali, presso la sala convegni della Casa delle Arti, sarà presentato il libro "Solo per Giustizia" di Raffaele Cantone, opera autobiografica in cui ripercorre la sua esperienza di magistrato di prima linea.

L'autore Raffaele Cantone, presente in sala, discuterà del suo volume e risponderà alle domande e alle curiosità dei presenti.

Interverranno il Sindaco, Francesco Papa, l’assessore alla cultura, Vincenzo Pastena, il Vicedirettore di “Fresco di Stampa”, Paolo Graziano, il magistrato del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Maria Rosaria Pupo e il dirigente del settore attività culturali del comune di Succivo, Salvatore D’Angelo.

Categoria: Appuntamenti

Ultimo appuntamento per il Ciclo per la legalità

06/07/2009

Quinto ed ultimo appuntamento mercoledì 8 luglio alle 19,30, presso la sala convegni della Casa delle Arti, per il "Ciclo per la legalità. Armati di sola penna".
Si conclude, dunque, il ciclo di incontri inaugurato lo scorso 14 maggio, patrocinato dall’amministrazione comunale retta dal Sindaco Francesco Papa e, in particolare, dall’assessorato alla cultura retto dall’Avv. Vincenzo Pastena, che ha riscosso, nei grande successo in tutti gli appuntamenti.
In quest’occasione sarà presentato il libro di Raffaele Cantone intitolato "Solo per giustizia".

Categoria: Comunicati stampa